martedì 1 maggio 2007

Il I° Maggio


Cari Politici tutti e cari Sindacalisti,

oggi è il I° Maggio e voi sarete quasi tutti impegnati nelle varie manifestazioni “di piazza” facendo vari commenti e comizi sulla bellezza del Lavoro e sulle varie cazzatelle di Piazza per farvi belli agli occhi del Popolo.

Io invece vi dico che sono a casa, triste e quasi rassegnato ….. Spero che sappiate perchè !?! … perchè se così non fosse mi preoccuperei per la vostra capacità intellettiva … (presumendo che un minimo ne abbiate!!!).

Sono triste perchè sono un Ingegnere Elettronico v.o. laureatosi in 5 anni record presso la migliore facoltà di Ingegneria d’ Italia (Monteluco di Roio-L’Aquila) con Master alle spalle e poichè sono ostinato che la cultura prima o poi ti premia sto anche prendendo la laurea in Economia, e come tutti dovrebbero aspettarsi dovrei stare a progettare sistemi che possano risolvere i problemi del mondo o a risolvere equazioni astruse ed avere (non pretendere come succede per altre professioni come ad esempio i Medici tutelati da secoli) una rispettabile remunerazione, invece no … perchè mi trovo a fare il precario nelle scuole e fare consulenze “informatiche” (risolvere stupidi problemi di Windows) in Enti pubblici elemosinando a qualche amministratore un pò di lavoro…..

Ora vi chiedo solo di spiegarmi come mai tutto ciò e non vi chiedo altro, non voglio nulla ma solo che riflettiate su tutto ciò…..

In fine est veritas !!!!!!!!!!!

Tratto da Diluziotps Blog

15 commenti:

still searching. ha detto...

Il giorno che abbandonerai l'ostinazione nel credere che la cultura prima o poi ti premia, troverai lavoro.

Una delle piu' grandi sfide nella vita di un uomo e' capire quando si oltrepassa il confine tra giusta ostinazione e ostinata stupidita'.

C'e' un piccolissimo ma importantissimo pezzetto di formazione che a noi non e' dato: anticipazione.

Quello che la nostra Universita' non ci da... e' la capita di ragionare in modo strategico, al scienza dell'anticipazione. Questo e' l'unico pezzetto di cultura che ci manca...

Mr. Turbo ha detto...

Forse mancherà a te.

Probabilmente noi non abbiamo fatto la stessa università.

Ti ricordo che io sono un vecchio ordinamento.

still searching. ha detto...

Ci manca a tutti.

Io sono uno stravecchio ordinamento. Quando ancora c'erano le annualita' e si seguivano 7 materie per volta.

Mr. Turbo ha detto...

Stai dicendo ancora altre cavolate.
Non è mai successo che si seguivano 7 materie per volta.

7 x 5 = 35

Gli esami di ingegneria v.o. erano solo 28.
Non di più.

Comincio a pensare che tu non sia neppure laureato, altro che vecchio ordinamento..

still searching. ha detto...

So che dovrei resistere alla tentazione di risponderti... Ma cio' che ci rende umani e' la debolezza per le tentazioni.

Nel vecchio ordinamento accadeva che il numero di esami per anno era diverso. Ad esempio, nel mio terzo anno ebbi ben 9 materie, mentre nel mio quarto solo 4.

Ecco perche'... facendo una media non da ingegnere, mi poteva accadere che all'epoca si seguissero fino a sette materie per volta.

In realta' la vera tentazione che ha spinto la mia risposta non sta nel rispondere al tuo dubbio se io sia o meno laureato (potrei scaricare da qualsiasi ateneo un ordine degli studi aggiornato e non indurre nessuno in dubbio) ma il fatto che tu rispondi ai miei post senza analizzare cio' che dico ma cercando di capire se cio' che dico e vero leggendo cio' che scrivo.

Se invece di cercare la risposta in cio che dico seguissi il tuo istinto e ti informassi su cio' che dico, senza occuparti della qualita' della fonte, saresti molto piu' libero.

Giuro che questo e' il mio ultimo post! :)

Mr. Turbo ha detto...

Se un informazione non mi sembra attendibile non la prendo neppure in considerazione.
Purtroppo sono fatto cosi.

Mr. Turbo ha detto...

Ammetto che mi dispiacerebbe molto perderti come utente del mio blog.
Il punto è che fai sempre l'avvocato del diavolo e alle volte mi fai dubitare.

Potresti essere una "spia" che si spaccia per uno di noi solo per confondere le idee.. ma sinceramente non mi sei antipatico:-)

riellox ha detto...

still searching tu che hai svelato i misteri più insondabili dell'animo umano, tu che catarticamente hai raggiunto le profondità degli inferi e poi ne sei risalito, che lavoro fai?

Anonimo ha detto...

Il becchino?!

Anonimo ha detto...

Suppongo di si...

Anonimo ha detto...

recentemente la cgil dopo essersi accodata al linciaggio di Rivera per le frasi sulla chiesa e in nome dell'unità sindacale stare sullo stesso palco di Savino Pezzota leader cisl (la uil non la nomino) e del family day nonchè adepto opus dei, ha deciso anche di porsi come censore nei confronti di chi, nel numero del "manifesto" del primo maggio, aveva pubblicato una falso spot di satira sulla cgil con lo slogan tipo "cgil: diciamo di occuparsi dei precari ma poi nn facciamo niente". "Apriti cielo". Sono stati dispiegati non so quanti avvocati in stile signor B per fare causa per diffamazione agli autori di questo spot. Insomma ancora satira vietata in stile ecclesiastico, ma dove andremo a finire...

Anonimo ha detto...

Per Mr. Turbo

Per la precisione nel V.O. gli esami erano 29
5 primo anno
6 per ogni anno dei restanti
totale 29

forse tu hai beneficiato di una modifica di qualche anno dopo, se nn sbaglio, visto che sei del 1977.

Saluti

Anonimo ha detto...

Sbagli.
A l'aquila gli esami sono sempre stati 28 da quando è stata fondata l'ingegneria.
Non so tu che facoltà abbia fatto,ma di questa cosa ne sono sicurissimo al 200%.

L'unico corso con 29 esami era quello in ingegneria edile se non ricordo male.

Ed anche per il rinvio militare gli davano un anno in più...

RobertoR ha detto...

Posso confermare anch'io.

Ad essere precisi:
Per gli elettronici il primo anno era costituito da soli 4 esami perchè non c'era disegno.
Poi però nel quarto anno gli esami diventavano 7 invece di 6.

Al quinto ed ultimo anno gli esami erano 5 per tutti gli indirizzi di studio.

Sinceramente non mi ricordo bene questa storia di ingegneria edile,ma mi pare che sia come dici tu..

R0CC0 ha detto...

Faccio presente che in ingegneria c'erano 28 esami quando invece a matematica ce n'erano solo 15 !!!

Praticamente il biennio di ingegneria era quasi una laurea in matematica.

A fisica mi pare ci fossero solo 18 esami,ma erano mostruosamente enormi.

Ad Economia facevano 24 esami, 21 a Giurisprudenza, ecc ecc

Erano pochi esami rispetto ad oggi,ma davvero tostissimi!!

Ben altri tempi...