lunedì 7 maggio 2007

Una bella provocazione..

Il nostro amico DiLuzio, sul suo blog, lancia una bella procazione.
Una nuova riforma della laurea in Ingegneria
Eccola:
"Vista la peculiarità e l’importanza sociale e culturale che il ruolo dell’ Ingegnere dovrebbe avere nel progresso civile e culturale di uno Stato, la laurea in Ingegneria tornerà al vecchio ordinamento di studi di 5 anni, inoltre l’accesso alla facoltà in Ingegneria sarà riservato ai soli studenti provenienti dal Liceo Scientifico che abbiano riportato una votazione non inferiore ad 80/100 e che non abbiano mai riportato debiti formativi nell’arco dei 5 anni scolastici, inoltre dovranno aver riportato una votazione di OTTIMO dalla 1 elementare fino all’esame di 3 media."

Continua su bloggratis.it/diluziotps

56 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi sembra anche un po giusto.
Questi ragazzi di oggi si laureano a flotte,ma non sanno niente.
Per raggiungere il livello dei v.o. devono prendersi come minimo un PhD!!
L'università è diventata una buffonata alla portata di tutti!!!

Anche i più stupidi e lenti, oggigiorno possono diventare ingegneri, non è più un sinonimo di qualità ed eccellenza intellettuale.

E' diventato un titolo tecnico del tutto paragonabile a quello di perito, se non inferiore..

Anonimo ha detto...

Comunque complimenti alla ragazza che si è prestata come modella!!!

Gran bella provocazione!!!

IngElettronico ha detto...

Laurea o non laurea, lei non avrà di certo problemi a trovare lavoro:-)

Anonimo ha detto...

Secondo me è anche brava a scuola.
E cmq anche se non avrà avuto tutti ottimo fin dalle scuole elmentari,non possiamo negare che ha 2 belle lodi:-)

Anonimo ha detto...

La laurea in ingegneria e' un DIRITTO di tutti. Basta con questa classista separazione tra v.o. e n.o. ordinamento.

Anonimo ha detto...

Il ritorno al vecchio ordinamento è follia allo stato puro

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo. Tutti devono poter diventare ingegneri se lo vogliono e anche con una certa facilita'. I diritti devono essere garantiti a tutti.

Anonimo ha detto...

Ma l'essere ingegnere non è un diritto.

E come dire che tutti devono poter diventare cantanti?
Oppure tutti devono poter diventare presentatori Tv o calciatori?!

Che senso ha questo discorso?!?

E' un mio diritto poter diventare cantante??

Anche se sono stonato?!?
Devo diventarlo per "diritto"?!?

Anonimo ha detto...

Ma diritto di cosa poi?
Di far cadere i ponti?!

Allora tutti dobbiamo poter diventare medici, anche quelli "tonti" , "lenti" e senza nessuna attitudine allo studio!!!

Tu ti fideresti di farti operare da un medico cosi?

Anonimo ha detto...

Secondo me è giusto che alcune posizioni, particolarmente importanti, vengano rivestite solo dalle persone più competenti e meritevoli.

Il diritto in questo non c'entra nulla... ognuno ha il suo ruolo.

Chi non ha un buon cervello non deve poter diventare ingegnere cosi come chi non ha un buon "piede" non diventa calciatore professionista!!

Anonimo ha detto...

Diventare ingegneri non è un diritto, ma un merito. Ma tornare al vecchio ordinamento non serve perchè non ci sono più i posti di lavoro che richiedono quelle qualifiche perchè l'Italia è un paese in fase avanzata di de-industrializzazione. Se servisse tornare al v.o. non ci sarebbe ingegneri v.o. disoccupati o sottoccupati. Il problema non è della concorrenza dei n.o. dato che tutti sanno che il livello non è nemmeno paragonabile. Il problema è che i posti di lavoro che richiedono il livello del v.o. semplicemente non esistono più.
Ce ne sono pochissimi al nord italia, ancora molti meno al centro e nessuno al sud.
Quindi tornare al v.o. creerebbe solo dei nuovi ingegneri v.o. disoccupati o sottoccupati.

Anonimo ha detto...

Se ti piace la meccanica e non hai la testa per fare ingegneria, prenditi un diploma da perito meccanico ..e l'ingegnere lascialo fare a chi è piu bravo!!

Nel mondo servono sia periti che ingegneri, non dimentichiamolo!!!

Anonimo ha detto...

"Tutti devono poter diventare ingegneri se lo vogliono e anche con una certa facilita'."

Non sono daccordo soprattutto perchè ci sono delle persone che quel titolo se lo sono dovuti sudare (quando non era affatto facile) e nessuno gli ha mai regalato niente.

Molti hanno investito un decennio della propria vita pur di riuscire a conqueistare quel titolo e ora, con la riforma 3+2,lo stanno praticamente regalando a tutti...

Anonimo ha detto...

Non c'è piu nessun rispetto per i sacrifici della gente!!!

Ce l'hanno fatta sudare quella laurea e ora la vanno regalando....

Anonimo ha detto...

Io sono daccordo con la riforma di DiLuzio!!!

L'italia ha bisogno di ingegneri veri non di una fabbrica di pezzi di carta inutili!!!

Anonimo ha detto...

Già..

Saremo tutti dottori e tutti ingegneri,ma anche tutti frustrati e senza un lavoro adeguato...

Anonimo ha detto...

La riforma 3 + 2 ha distrutto il prestigio dell'università italiana.

Bisognerebbe porre un rimedio.

Ora i giovani si stanno laureando tutti quanti,ma non sanno nulla!

E' una vergogna.

Anonimo ha detto...

Io sono pienamente daccordo con DiLuzio!!

Anonimo ha detto...

Cmq quella modella è proprio bona:-)

Complimentoni.. alla mamma!!!

Anonimo ha detto...

Ti dispiacerebbe una selezionatrice come lei?!

Anonimo ha detto...

Quando io ho iniziato a lavorare come perito 10 anni fa, a 1000 euri al mese non ci arrivavo. Il primo impiego offerto e' stato uno stage di 3 mesi, che poi si e' trasformato in un posto fisso. Perche' voi signori pensate che tutto vi sia dovuto solo perche' avete passato 5-6 anni all'universita' e conoscete gli spazi di Ilbert? Pensate di dover guadagnare piu' di un perito o di un operaio solo perche' avete un pezzo di carta? Pensate che vi debbano offrire subito un posto fisso solo perche' avete un pezzo di carta? Illusi!

Anonimo ha detto...

È vero sono daccordo con anonimo, anche se quello che aveava detto ieri anonimo credo sia giusto. Però non credo che anonimo sul commento di anonimo abbia ragione. Al contrario per il futuro è giusto quello che dice anonimo oggi. Quindi volendo fare una sintesi:
1- anonimo ha ragione
2- anonimo ha torto
3- anonimo ha più ragione di anonimo
4- anonimo ha meno ragione di anonimo
Sperando di aver aiutato la discussione, saluti, anonimo.

Anonimo ha detto...

Vorrei capire una cosa:

perchè in Italia nessuno si lamenta che ci sono pochi avvocati o pochi psicologi? Oppure pochi filosofi?

Perche se la prendono solo con gli ingegneri?!?

Alle fabbriche servono tecnici, non ingegneri. E per far il lavoro da tecnico ci sono già i periti; di ingegneri ne servono realmente pochissimi..

A cosa serve allora regalare la laurea a tutti?

Ing occupato ha detto...

Bene! Bella Idea! E poi?!
Una volta resa difficilissima la laurea in ingegneria, credete che davvero il mercato sara' pronto?
Ragazzi, state confondendo la causa con l'effetto...
Il fatto che una laurea sia piu' o meno difficile da conseguire non e' garanzia di trovare un lavoro, magari ben remunerato e di prestigio..
e' il mercato che decide le esigenze, non una sorta di giustizia divina: tu hai perso tanto tempo e capelli a studiare, sei Ingegnere, quindi avrai soldi e fortuna... hai cazzeggiato tutto il giorno al DAMS, cambiando una ragazza a settimana? Per te solo ossa e stridore di denti...
Ragazzi non e' cosi' che funziona...
Il mercato richiede manovratori di bit, da pagare quattro soldi... e questo e' quello che la facolta' offre.... Meglio cosi', che' altrimenti sai la frustrazione!!!

Anonimo ha detto...

Ma ci sono già i periti informatici per manovrare i bit!!

Perchè perdere tempo all'università!?!?

Molto meglio un bel corso di informatica di un mese!!!!!

Anonimo ha detto...

E' assurdo.
Ormai all'università si stanno laureando cani e porci... è una vergogna per chi la laurea se l'è dovuta sudare con tutte le sue forze!!

Anonimo ha detto...

Sono pienamente daccordo con te.

Mr. Turbo ha detto...

Ragazzi per favore,cercate di darvi un nickname. Con tutti questi anonimo non si capisce più niente.

Possibile che nessuno di voi ha un sito web?
Mi sembra impossibile?

Per favore, utilizzate un nickname e "legatelo" al vostro sito web, altrimenti qui diventa un macello.

Anonimo ha detto...

Il punto è che le nuove laurea in ingegneria non hanno più niente in comune con le vecchie; solo il nome è restato uguale.

A questo punto perchè non cambiargli anche il nome?

L'ingegneria elettronica per esempio si potrebbe ribattezzare come "laurea triennale in tecnica elettronica".

Perchè scomodare il vecchio nome "ingegneria" se poi non c'entra assolutamente nulla con quest'ultima??

Andrea ha detto...

Effettivamente l'ingegneria è sempre stata una scuola teorica in cui studiare principalmente materie scientifiche complesse come matematica, fisica ecc.

Quella che è diventata ora non è più un ingegneria. E' una specie di diploma di scuola professionale. L'ingegneria non c'entra più niente con questa. Solo il nome è rimasto uguale.

A questo punto perchè non cambiare anche quello?!?!?

Anonimo ha detto...

Probabilmente il nome ingegneria attira tanti ragazzi e tanti genitori disposti a sborsare soldi in previsione di un futuro con i fiocchi.

Andrea ha detto...

E' probabile.

Anonimo ha detto...

Allora gli ingegneri DEVONO abbassare le loro pretese e accontentarsi di fare gli operai.

Anonimo ha detto...

La laurea in ingegneria DEVE ESSERE UN DIRITTO. Per fortuna con la riforma 3+2 ora e' cosi' e non si torna indietro, costi quel che costi.

Ing. Occupato ha detto...

"La laurea in ingegneria DEVE ESSERE UN DIRITTO. Per fortuna con la riforma 3+2 ora e' cosi' e non si torna indietro, costi quel che costi. "

Spero sia una provocazione. Altrimenti e' una delle peggiori corbellerie che abbia mai ascoltato... e purtrobbo non poco comune...
Chiariamo le cose: Il diritto allo studio e' un DIRITTO di tutti. Il diritto al TITOLO di STUDI NO!! Ecche! E' ora di finirla...

Anonimo ha detto...

Spiegami una cosa.
Se sei un vero ingegnere occupato, perchè scrivi su questo blog?!

ing occupato ha detto...

Il motivo e' abbastanza intuibile.. Meno ingegneri disoccupati ci saranno, minore sara' la concorrenza a basso costo per noi che abbiamo gia' un lavoro, maggiori saranno, quindi, le possibilita' per me di avere un alvoro migliore e/o meglio pagato...
La solita legge della domanda e dell'offerta..
Visto che all'estero non riesco a fuggire...

Anonimo ha detto...

La legge domanda offerta è una boiata per i poveri di mente. Il mercato e la concorrenza sono illusioni. Non troverete mai due soggetti operanti nello stesso settore/mercato che si fanno concorrenza ma i servizi/prodotti saranno sempre esattamente gli stessi ed i prezzi esattamente uguali, la comunicazione facendo leva sul pregiudizio di concorrenza/domanda/offerta (la legge più banale che l'essere umano abbia mai concepito e per questo comprensibile anche alle scimmie ma talmente semplice da non descrivere nulla di ciò che accade) creerà nel consumatore l'illusione di scegliere l'offerta migliore. Lo stesso vale per le professioni. La banale ed evidente realtà è che in Italia (ed in Europa area euro12) gli ingegneri (quelli veri) non servono a niente, non hanno più un mercato (l'illusione di un mercato) del lavoro. Tornare al v.o., rimuginare sulla ricreazione dell'IRI, rodersi il fegato per la nostalgia del passato, del "si stava meglio quando si stava peggio"... significa intrappolarsi in una realtà virtuale comoda perchè comprensibile, ma insopportabile perchè frustrante. Le dinamiche sono più complesse...chi non lo capisce è perduto.

Anonimo ha detto...

Chiacchiere e ancora chiacchiere...

Anonimo ha detto...

Sono lo studente di ingegneria che ha scritto che la laurea in ingegneria e' un diritto. Io voglio diventare ingegnere anche se non sono un genio come Mr. Turbo. Per fortuna ora con il 3+2 anch'io posso laurearmi, e passare anche qualche nottata in disco :)

Anonimo ha detto...

Sono sempre lo studente di ingegneria. Mio zio ha gia' promesso di aiutarmi, per cui ... :-)

ing occupato ha detto...

Hey, studente di ingegneria, ma sei reale? Altrimenti bisognerebbe inventarti :D :D :D

Anonimo ha detto...

Non credere, le nottate in disco ce le siamo fatte tutti. Non è quello il problema.

Il problema è che siamo troppi e la maggior parte di noi è disoccupata o fa lavori degradanti..

Anonimo ha detto...

Ti aiuta tuo zio? Buon per te...

Cmq anche se ti laurei non diventerai mai ingegnere, la vera ingegneria è morta diversi anni fa!!

Anonimo ha detto...

Sono pienamente daccordo.

Anonimo ha detto...

Cmq complimenti per la modella!!!

Anonimo ha detto...

Non è che c'hai l'email della modella?

Anonimo ha detto...

Non credo che basti l'email per conquistarla!!

Anonimo ha detto...

E' davvero bellissima...
complimenti alla mamma!!

Anonimo ha detto...

Io non sono pienamente daccordo con quanto detto da DiLuzio però è pur vero che l'ingegneria come è adesso non è più una vera ingegneria.

Per fare un pò di giustizia dovrebbero cambiargli almeno il nome..

Mr. Turbo ha detto...

Ragazzi per favore siate sempre educati e non offendete nessuno.

La pena è il cestinamento.

diluziotps ha detto...

Sono immensamente contento che la mia proposta abbia avuto una visione così ampia ... poichè mi piace moltissimo la risposta di Andrea andate sul mio blog e commentate una piccola modifica alla mia "proposta di Legge" ;-)
Ingegneri V.O. armiamoci e lottiamo contro il qualunquismo !!!

diluziotps ha detto...

Dimenticavo il link al mio blog :
www.bloggratis.it/diluziotps

Anonimo ha detto...

Ho visto.
Io cmq la penso esattamente come te.

Anonimo ha detto...

Anche io.

Anonimo ha detto...

MA CHE SIGNIFICA HCE LA LAUREA è UN DIRITTO
?!?! lo studio e' un diritto... se poi non studi perche mai dovrebbero darti una laurea?
Ecco la mentalità degli iscritti al 3+2: "la laurea è un diritto". Ecco l'IGNORANZA DI FONDO (logica, giuridica, morale) che li contraddistingue.